Menu

Biografia

Biografia

Valentino Bruschi

Mi chiamo Valentino Bruschi sono nato a Desio (MB) e vivo in provincia di Arezzo dal 1981 , mi sono diplomato come maestro d’Arte presso l’Istituto di Anghiari. Ho iniziato a dipingere da autodidatta in quel periodo, la mia è una pittura non tradizionale che entra nel cerchio della fantasia e si mescola al genere astratto cercando di dialogare sempre con nuovi linguaggi ed espressioni.
In continua evoluzione e sperimentazione la mia ricerca ha come prerogativa l’accostare materiali (carta, cartone, iuta) attraverso i collage e i colori quasi puri con la loro forza usando da quelli ad olio agli acrilici ,dagli smalti ai pastelli per continuare con le chine e gli acquarelli al fine di esaltare al massimo gli effetti e le cromie delle composizioni. Dal 2012 sono membro del ” Cenacolo degli Artisti Aretini” e ho partecipato con i miei lavori alle mostre collettive del gruppo. Dal 2014 sono presente su Facebook con una pagina e un profilo personale a nome: “L’Arte di Valentino”.

Curriculum

7-28 Marzo 2015 Prima Mostra personale dal Titolo: Colore (in) forme c/o Informagiovani Arezzo con 30 lavori di Pittura, scultura e stampa fotografica.

Marzo 2015 19°Classificato in Biennale Internazionale d’Arte su Fb curata da Giorgio Grasso nella categoria: Pittura Astratta con il Collage ”Dalla preistoria al futuro”.

Maggio 2015 Progetto pittura presso la Scuola Elementare Tortelli di Capolona (AR) due incontri con i bambini di III° e le loro maestre per farli dipingere e appassionare all’Arte.

1-31 Luglio 2015 Bi-personale nei locali del Ristorante/Bar “Tortello Divino” in Via Cavour 70 ad Arezzo.

16-17 Luglio 2015 Subbiano (AR) Torre in mostra-Mini-personale “Oltre il tempo” con “I Paesaggi dell’Apocalisse”.

2 Agosto-20 Settembre 2015 Mostra collettiva a cura di Sara Lovari e Silvia Rossi c/o la Galleria San Lorenzo Arte a Poppi (AR), dal titolo “Sensi-Indagine nel mondo sensoriale artistico”.

29 Agosto-18 Settembre 2015 Seconda Mostra personale dal Titolo “La forza del colore” c/o i locali dello storico “Gran Caffè Ristorante Le Giubbe Rosse” a Firenze con 25 lavori di Pittura, collage e stampa fotografica.

15-30 Settembre 2015 Mostra collettiva Biennale dell’Arte su FB curatore Giorgio Grasso-“Scultura e Pittura Astratta” c/o Galleria Art Studio38 Milano con il collage “Dalla preistoria al futuro”.

Ottobre 2015-Febbraio 2016 Progetto sperimentale di Arte “Un viaggio tra fantasia e realtà”: le emozioni attraverso il colore” presso la scuola Primaria Pescaiola di Arezzo.

Gennaio 2016 Pubblicazione di una pagina sulla mia Arte nel periodico mensile di attualità, arte e cultura “La Toscana”.

20Febbraio-10 Marzo 2016 Bi-personale a cura di Silvia Rossi c/o la Galleria ExpArt studio&gallery a Bibbiena (AR) dal titolo “Shadows from the past” con i lavori “Geometrie di colore”.

25Febbraio-8 Marzo 2016 mostra collettiva “The Fairy Queen” c/o la Galleria Simultanea Spazi d’Arte di Firenze con la scultura lignea “Maria la gentildonna”.

2-17 Aprile 2016 Collettiva d’Arte c/o il Palazzo di Fraternita dei Laici ad Arezzo, dal titolo “Filogenesi”.

4 Aprile-3 Maggio 2016 Mini-personale nel ristorante del Circolo Tennis Giotto ad Arezzo.

15 Aprile-5 Giugno 2016 mostra collettiva “I FLUSSI DELL’ANIMA” ideata e curata da Meliscianoarte c/o villa Graziani San Giustino (PG).

23 Aprile-1 Maggio 2016 mostra collettiva c/o la Galleria San Lorenzo Arte a Poppi (AR) dal titolo “De Naturarum Magneficentia”.

10 Maggio 2016 evento di Arte partecipata “TESSERE AREZZO” ideato da Giustino Caposciutti e curato dalla galleria Villicana d’Annibale c/o Palazzo Gozzari Arezzo.

10 Maggio-14 Giugno-12 Luglio-7 Agosto-13 Settembre 2016 “ARTwalk” Arte contemporanea & Buon cibo” mostra itinerante nei ristoranti di Via Cavour ad Arezzo.

Maggio 2016 segnalato dalla Giuria della V edizione del concorso “La Quadrata 2016” c/o il Melograno Art Gallery-Livorno esposizione collettiva dei vincitori dal “5 Giugno al 14 Luglio con il collage “Paesaggio dell’Apocalisse 3”.

1-17 Luglio 2016 mostra collettiva Arte Contemporanea al Forte/Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi (Lucca) ideata e curata da Simultanea Spazi d’Arte di Firenze.

4 Agosto 2016 Subbiano (AR) Torre in mostra-“Persone, Persone,Persone” collettiva di pittura e scultura ideata e curata dall’associazione  “Milletracce” di Subbiano con la collaborazione dell’associazione culturale Centodue-Subbiano TV.

14 Gennaio -16 Febbraio 2017 mostra collettiva a cura di Silvia Rossi c/o la Galleria ExpArt studio&gallery a Bibbiena (AR) dal titolo “I buoni propositi” con il lavoro di scultura lignea “Il Barone rampante”.

26 Gennaio-15 Aprile mostra collettiva a cura di Fabio Rocca c/o la Galleria Roccart di Firenze.

12 Febbraio-17 Aprile 2017 mostra personale con i lavori “Geometrie di colore” c/o il Museo dei collezionisti storici “Munacs” di Arezzo.

10 Giugno-4 Luglio 2017 mostra collettiva “La Grande Bellezza Nr.2” a cura di Silvia Rossi della Galleria ExpArt studio&gallery di Bibbiena (AR) in collaborazione con Kunsthaus Burg Obernberg c/o il Castello di Obernberg Am-In (Austria) con una serie di “Collage”.

24 Giugno-12 Luglio 2017 esposizione collettiva dei 50 finalisti della VI Edizione del concorso “La Quadrata 2017” c/o il Melograno Art Gallery-Livorno con il collage “Le Anime perse”.

5 Ottobre-10 Novembre 2017/14 Dicembre-6 Gennaio/8-24 Febbraio/ 11-17 Giugno 2018 esposizioni collettive d’Arte del gruppo FATTOREQU 17/18 c/o il Circolo Artistico di Arezzo a cura di Antonella Cedro.

14-29 Aprile 2018 mostra collettiva ARTINVALLE ideata dall’Associazione Montevarchi Arte c/o la Galleria Magiotti-Montevarchi (AR).

Ha scritto su di me in occasione della mostra alle “Giubbe Rosse” di Firenze, il critico d’Arte Prof.Ugo Barlozzetti questa recensione: ho appena visitato l’esposizione di Valentino Bruschi, una mostra che offre l’idea di un percorso, maggiormente lontano dalle mode. Dalle esperienze influenzate dall’interesse per la materia cromatica in sé, ha distillato Valentino una indagine che ha ritrovato nella brillantezza delle superfici, nel contrasto con il non colore. La trasformazione nell’indagare la suggestione del paesaggio con forme regolari che l’hanno introdotto nel collage mi pare costituiscono la svolta per esperienze più intimamente corrispondenti a una sensibilità capace di cogliere istanze originali. Insomma Valentino con le opere di dimensioni più ridotte, i classici piccoli formati, fa sentire “una voce” gradevolmente attenta a composizioni classiche per l’equilibrio di forme e accordi cromatici talvolta giocati anche con interventi capaci di recuperare gli echi di un “materico” funzionale alla nuova visione. Anzi mi piacciono più intensi, più ricchi di emozione i “Collage” di piccolo formato una sorta di”Raku” della composizione perché c’è una “freschezza” e una immediatezza che forse corrisponde a un fare che improvvisa sulla base di una grande e mediata precedente meditazione.